VI SCUOLA NAZIONALE DI MONITORAGGIO AMBIENTALE – “I SITI CONTAMINATI”

In collaborazione con

Temi
Monitoraggio, Inquinanti emergenti
Analisi di rischio, Tecnologie di Bonifica Sostenibili

24 Novembre – 26 Novembre 2021
online (piattaforma virtuale)

La Divisione di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali della Società Chimica Italiana organizza la VI edizione della Scuola Nazionale di Monitoraggio Ambientale dedicata ai “Siti Contaminati“.
La Scuola rappresenta un’occasione di aggiornamento e dibattito sullo scottante tema della caratterizzazione, bonifica e gestione sostenibile dei siti contaminati, nell’ottica generale della relazione tra qualità dell’ambiente e qualità della vita. La tematica diventa scottante soprattutto in quelle aree in cui le problematiche di ripristino ambientale sono centrali per lo sviluppo del territorio. Partendo dalle strategie di monitoraggio, sempre più complesse e multidisciplinari, dall’analisi di rischio fino alla  pianificazione di interventi di riqualificazione, la Scuola intende trattare casi di studio che rappresentano esempi emblematici di riflessione e approfondimento.
La Scuola è indirizzata a tutti coloro che, sia per motivi di studio che di professione hanno interesse ad approfondire le problematiche relative al monitoraggio ambientale e alle bonifiche, nell’ottica del legame inscindibile tra ricerca scientifica, salvaguardia dell’ambiente e  sviluppo socio-economico.
La Scuola nella versione 2021 si terrà in modalità telematica dal 24 al 26 Novembre 2021, attraverso l’utilizzo di una piattaforma web; questo permetterà di allargare la platea degli Iscritti ai giovani laureati e dei Relatori, con importanti testimonianze e esperienze.

DOWNLOAD FLYER PDF

COMITATO SCIENTIFICO

Antonio Marcomini  – Unive 
Vito Bruno – Arpa Puglia
Maria Concetta Bruzzoniti – Unito
Cosima Damiana Calvano, Uniba
Nicola Cardellicchio – CNR, Unibas
Francesca C. Izzo – Unive
Giuseppe Mancini – Unict
Nadia Marchettini – Unisi
Giuseppe Mascolo
  – CNR
Fabrizio Passarini – Unibo
Silvia Prati  – Unibo
Antonio Proto – Unisa
Luca Rivoira – Unito
Simona Rossetti, CNR
Lucia Spada  – CNR
Lucia Toniolo – Polimi

COMITATO ORGANIZZATORE

Lucia Spada, CNR – IRSA
Matteo Carisi, Webmaster – Venezia
Francesco Cardellicchio, Unibas

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Lucia Spada, segreteria SCI-DCABC
Email: lucia.spada@irsa.cnr.it
Tel. 329 9134704, Fax: 099 4542215

QUOTA DI ISCRIZIONE

La quota di partecipazione è di 50 euro per i Soci SCI e di 130 euro per i non Soci.

  • Per i non Soci SCI la suddetta quota di 130 euro comprende anche l’iscrizione alla SCI per il 2022 e il 2023 se il partecipante è nato nell’anno 1987 o successivi, o, in caso contrario, per il solo anno 2022.
  • Per i laureati con Laurea Magistrale e Laurea a ciclo unico e voto 110 e lode è prevista l’iscrizione alla SCI gratuita per un anno (contattare ufficiosoci@soc.chim.it)

Per Iscrizioni e contatti: Lucia Spada, segreteria SCI-DCABC, Email: lucia.spada@irsa.cnr.it

La quota di partecipazione dovrà essere versata mediante bonifico bancario intestato a:

Società Chimica Italiana – Divisione di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali presso
Banca Intesa San Paolo
IBAN: IT57L0306909606100000131833
causale del versamento: “Iscrizione VI Scuola Nazionale di Monitoraggio Ambientale”.

Copia del bonifico dovrà essere trasmessa alla Segreteria Organizzativa, unitamente alla scheda di iscrizione, entro il 5 Novembre 2021.

DOWNLOAD SCHEDA DI ISCRIZIONE

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

A conclusione della Scuola sarà rilasciato un attestato di partecipazione e la ricevuta della quota di iscrizione.

SI RINGRAZIA PER IL CONTRIBUTO

PROGRAMMA (LINK PDF)

MERCOLEDÌ 24 NOVEMBRE

8.00 – 9.00
Registrazione dei partecipanti

9.00 – 10.00
Presentazione della Scuola

10.00 – 10.45
Antonio Marcomini, Presidente SCI – Divisione di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali, Università Ca’ Foscari, Venezia
Il risanamento ambientale: sfida sospesa fra passato e futuro

10.45 – 11.30
Vito Felice Uricchio, CNR-IRSA, Bari
La “Change Detection” e le strategie di monitoraggio di Area Vasta.

11.30 -12.00
Pausa caffè

12.00 – 12.45
Vito Bruno, ARPA Puglia
Il sistema dei controlli e il principio “Chi inquina paga”: casi e giurisprudenza

12.45 – 14.30
Intervallo pranzo

14.30 – 15.15
Nicola Ungaro, ARPA Puglia
I monitoraggi e i controlli sulle acque ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.

15.15 – 16.00
Giuseppe Mancini, Università di Catania
La “Systems Biology” nello studio degli effetti di xenobiotici sugli organismi marini per la valutazione dello stato di salute dell’ambiente:applicazioni biotecnologiche per potenziali strategie di ripristino.

16.00 – 16.45
Saverio Fiore, CNR-IMAA, Tito Scalo, Potenza
Geologia Medica: il contributo delle Scienze della Terra alle Scienze Mediche.

16. 45- 17.30
Discussione

GIOVEDÌ 25 NOVEMBRE

9.00 – 9.45
Claudio Sandrone, Baw Srl Italia
Utilizzo di tecnologie innovative per la bonifica di terreni, acque di falda e sedimenti contaminati. Illustrazione e “case studies”.

9.45 – 10.30
Marco Petrangeli Papini, Università La“Sapienza”, Roma
Tecnologie sostenibili per la bonifica di falde contaminate dasolventi clorurati: dallo studio di laboratorio allo sviluppo industriale

10.30-11.15
Simona Rossetti, CNR-IRSA, Roma
Recupero ambientale con tecnologie sostenibili: comprensione dei processi e monitoraggio degli interventi con la biologia molecolare

11.15 -11.45
Pausa caffè

11.45 – 12.30
Giuseppe Mascolo, CNR-IRSA, Bari
Rimozione di inquinanti emergenti in acque di scarico mediante processi elettro-fotocatalitici.

12.30 – 14.30
Intervallo pranzo

14.30 – 15.15
Vittorio Esposito, ARPA Puglia
Prassi e controllo pubblico sulle bonifiche fra maglie. matrici, e modelli.

15.15 – 16.00
Sara Valsecchi CNR- IRSA, Brugherio (BM)
Sviluppi innovativi nel monitoraggio di PFAS nelle acque interne.

16.00 – 16.45
Vincenzo Campanaro, ARPA Puglia
Un sito industriale inquinato da amianto. Caratterizzazione, Tecnica di Intervento e Monitoraggio.

16.45- 17.30
Discussione

VENERDÌ 26 NOVEMBRE

9.00 – 9.45
Gaetano Settimo, Istituto Superiore di Sanità, Roma
Inquinamento dell’aria indoor: aspetti legislativi, nuovi orientamenti comunitari e nazionali nelle attività di monitoraggio.

9.45 – 10.30
Gianluigi De Gennaro, Università di Bari
Approccio al monitoraggio delle emissioni odorigene.

10.30 – 11.00
Pausa caffè

11.00 – 11.45
Giuliana Bianco, Raffaella Pascale, Università della Basilicata, Potenza
Trace level determination of pharmaceuticals in aqueous environmental samples by HPLC-ESI(+)- MS/MS.

11.45 – 12.30
Federico Cangialosi, (T&A Tecnologia e Ambiente)
Antonio Fornaro, (Labservice Analytica Srl)
Monitoraggio del “soil gas” in siti contaminati mediante l’impiego di camere di flusso: sviluppo strumentale per l’applicazione delle linee guida SNPA in casi studio.

12.30 – 13.00
Conclusioni